Riconosciuto come vino DOC nel 1979, Bramaterra fa parte dei Nebbioli dell’Alto Piemonte. È composto da uve Nebbiolo (50-80%), Croatina (massimo 30%), Uva rara e Vespolina (massimo 20%) coltivate nelle zone collinari dei comuni di Masserano, Brusnengo, Curino, Roasio, Villa del Bosco, Sostegno e Lozzolo. È un vino molto antico il cui nome, particolarmente evocativo, rimanda alla “bramosia per la terra”, un’espressione che ben descrive lo stato d'animo degli uomini che nel corso degli anni hanno vissuto questo territorio privilegiato ed hanno saputo trarne frutti preziosi. Tra questi, il vino rappresenta certamente uno degli esempi più nobili.
vtigni