Riconosciuto come vino DOC nel 1996, Coste della Sesia Rosso fa parte dei Nebbioli dell’Alto Piemonte. È composto principalmente da uve Nebbiolo (minimo 50%) coltivate nelle zone collinari comprese tra i fiumi  Dora Baltea e Sesia, nella provincia di Vercelli-Biella. Qui la vite è presente sin dall’età romana, tanto che il suo vino viene descritto con parole elogiative già da Plinio il Vecchio quando, nel Naturalis historia, parla di un vitigno "Spionia". Trattasi probabilmente dell'attuale Spanna, conosciuto ai più con il nome di Nebbiolo.
vtigni